Home > Montagna > Corso di arrampicata: la falesia di Les Gaillands ha sempre il suo fascino

Corso di arrampicata: la falesia di Les Gaillands ha sempre il suo fascino

Sarà perché si racconta che lì arrampicasse l’alpinista francese Gaston Rébuffat, sarà perché la France est toujours la France o più semplicemente perché quando valico il confine italiano mi sento subito in vacanza, ma la falesia di Les Gaillands, a Chamonix, ha sempre il suo fascino. Il massiccio del Bianco sullo sfondo, i laghetti, il sole che inizia a scaldare appena arriviamo, le risate tra amici… insomma una giornata di quelle che meritano per davvero.

Il massiccio del Monte BiancoDopo due serate nella palestra indoor di Aosta, servite ad alcuni per imparare i primi rudimenti dell’arrampicata, ad altri per togliere un po’ di ruggine, Roberto, la guida, ci ha proposto un’uscita oltralpe: ovviamente, abbiamo accettato con entusiasmo e domenica ci siamo ritrovati finalmente davanti a una parete di roccia, al posto di quello con le prese di plastica. E la musica cambia, eccome se cambia.

Iniziamo timidamente, scaldandoci su un paio di vie di quarto grado. Roberto, come sempre, è prodigo di consigli e di suggerimenti e tiene tutto sotto controllo. Vado da primo su qualche quinto, proviamo anche a scalare il sesto: pian piano, ritrovo i movimenti, l’equilibrio, anche se quei maledetti passaggi sui tetti a strapiombo mi fanno trovare eterno.

img_0382Per l’arrampicata su roccia l’approccio è diverso, è più adrenalinico, le vie sono più alte e varie: tempo di iniziare ad arrampicare e i discorsi che si sentono sono sempre quelli, e credo che sia così per tutti:
– “Mi tieni, vero? Tienimi,eh!”.
– “Tranquilla, sei tenuta”.
– “Ma qui non so dove andare…”.
– “C’è una bella presa per la mano lì a sinistra, sopra la testa, mentre dove hai il ginocchi destro adesso c’è un appoggio per il piede”.
– “Davvero?”.
– “Sì…”.
– “Ah…e quindi dove vado?”.
– “Eh…”
– “Mi tieni, vero?”
– “…”
Insomma, tra chi fa sicura e chi arrampica dev’esserci un dialogo costante e il 90 per cento è costituita da approfonditi studi e confronti sulle prese e gli appoggi, ma la passione e l’entusiasmo del gruppo crescono e, personalmente, non vedo l’ora di tornare in falesia!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *